Angeli e sensibilità, un felice connubio

Angeli e sensibilità hanno in comune l’appartenenza al mondo delle cose belle, delicate, leggere ma potenti.

Un’alta sensibilità rende più favorevole l’approccio al reame angelico.  Però è anche vero il contrario: entrare in contatto con gli Angeli aiuta a sviluppare una sensibilità via via più raffinata. Quindi gli Angeli possono aiutare chiunque lo voglia ad amplificare quella parte di noi che chiamiamo “sensibilità”. Clicca qui se vuoi leggere l’articolo Persone altamente sensibili: chi sono.

Cos’è la sensibilità

La sensibilità è una qualità dell’Essere. Rende facile:

  • entrare in contatto con gli altri
  • percepire le loro motivazioni ed emozioni più profonde
  • cogliere le sfumature che ci raccontano cosa sta accadendo davvero al di là delle apparenze.

E’ la qualità di essere sensibili che ci impedisce di compiere azioni contro altri esseri viventi. È infatti il nostro sentire che ci dice chiaro e tondo che non c’è una vera distanza tra noi e loro. Se sentiamo sulla nostra pelle che “l’altro” siamo noi, sappiamo per certo che se creiamo disarmonia e inimicizia  questa ci torna indietro amplificata. Tutto questo nella mente ma soprattutto nel cuore di una persona altamente sensibile (che per semplicità indicherò da ora con l’acronimo p.a.s.) è molto chiaro e non ha bisogno di tante teorie.

Le persone altamente sensibili

In particolare, le p.a.s. hanno per natura una capacità più elevata del normale di entrare in sintonia con le persone attorno a loro. Sanno cogliere le mille sfumature del mondo esterno ma soprattutto del mondo emotivo in cui, volenti o nolenti, siamo immersi.

Sono persone che sentono, percepiscono, colgono più stimoli esterni rispetto al sentire comune. Per questo hanno bisogno di conoscere sempre meglio questa parte di sé. Questo è necessario se vogliono che la loro sensibilità sia un dono per sé e per gli altri e non un disagio. Per avere più informazioni sulla speciale capacità di percezione delle persone sensibili  clicca qui e vai all’articolo Come le persone sensibili percepiscono la vita.

Le p.a.s.: un esempio per gli altri

Una volta un amico mi disse che starmi accanto lo faceva sentire come un elefante in mezzo ad una distesa di bicchieri di cristallo. Ve lo immaginate un elefante in questa situazione?

Questo episodio è accaduto molti anni fa. In quel periodo non sapevo niente né di alta sensibilità né della maggior parte delle cose che avrei imparato o risvegliato alla memoria strada facendo. Mi è tuttavia ora chiaro che la mia sensibilità richiedeva al mio amico uno sforzo per amplificare la sua. Lo costringeva a portare più consapevolezza sul suo modo di muoversi, approcciarsi, parlare.

Ecco allora chiaro che le p.a.s. possono anche essere un esempio di un diverso modo di vivere per chi gli sta vicino.  Possono così dare un importante contributo a questo mondo, sia con il loro comportamento diretto sia indirettamente stimolando chi è pronto ad usare più sensibilità.

Se le p.a.s. riescono a vivere davvero la loro natura ed esserne esempio, allora si può creare un felice circolo virtuoso a beneficio di tutti. Infatti la sensibilità è quella caratteristica che ci consente di muoverci nel mondo con rispetto, gentilezza, amore. Amore inteso come empatia, come capacità di sentire l’altro nel cuore e nell’anima.

Le p.a.s. come angeli

Le p.a.s. hanno il potere – e non a caso uso questa parola – di portare queste qualità nella vita di tutti i giorni, sia vivendole direttamente sia facendo da esempio senza volerlo. Sono persone che quando riescono a liberare tutto il loro potenziale si trasformano – passatemi il termine – in angeli umani.

Fare questo per le p.a.s. è molto facile perché corrisponde alla loro natura più profonda. Tuttavia è necessario che comprendano bene i meccanismi legati a questo potenziale. L’alta sensibilità deve essere un’onda da cavalcare per raggiungere alte vette e non un’onda emotiva da cui essere travolti.

Vantaggi della connessione con gli Angeli

Ecco alcuni dei vantaggi del contatto con gli Angeli per le persone altamente sensibili:

  • La connessione con gli Essere di Luce chiamati Angeli può aiutare molto le p.a.s. a sentirsi parte di una realtà più ampia. Una realtà meno materialista rispetto a quella che vuole essere fatta passare per l’unica realtà e che per loro facilmente può apparire sterile e fredda: una realtà senza cuore, senza calore, senza un reale senso di Essere. Contattare gli Angeli li  fa sentire un po’ più a casa. Più avvolti da quel calore senza nome la cui mancanza fa loro stringere il cuore.
  • Gli angeli possono aiutare le p.a.s. ad avere la certezza di una protezione di Luce. Una sensazione di sicurezza che difficilmente possono avere se guardano il mondo dal punto di vista basso delle sole vibrazioni fisiche.
  • Ancora, molto spesso per le p.a.s. è facile sentire fin da bambini la sensazione di “nostalgia di casa”, il classico dolore dell’Anima quando si sente disconnessa da Dio. Anche in questo caso il richiamo delle forze angeliche accanto a sé può essere un grande aiuto. Porta infatti nella loro vita quotidiana il sapore, l’odore, l’emozione di quel qualcosa che altrimenti manca.

Il richiamo nella vita di tutti i giorni delle forze angeliche è di enorme beneficio per tutti. Tuttavia per questi motivi e molti altri ancora, per le p.a.s. questo beneficio si decuplica consentendogli di espandere sempre di più le loro qualità per sé stessi e per gli altri. Se vuoi saperne di più clicca qui.

 

2 commenti

  1. Lorena

    4 mesi fa  

    Ciao,ho 45 anni sento di essere a, s. Mi ci ritrovo in materia Delle sue descrizioni. Grazie in questo periodo molto difficile per me che sto per liberarmi di una persona narcisista mi è di aiuto


    • Alice Carnaghi

      4 mesi fa  

      Ciao Lorena, sono contenta di esserti stata di aiuto. Chiudere una relazione con una persona narcisista è molto difficile, soprattutto per chi è a.s.
      Un modo per facilitare il processo è mettere sempre te stessa al centro della tua vita e delle tue scelte e ricordarti che la cosa più importante per te sei tu e il rispetto per te stessa. Detto questo, se passare oltre ti è particolarmente complicato puoi chiedere aiuto ad una professionista. Ce ne sono molte che si occupano proprio di questo tema specifico. Un abbraccio
      PS Beh, e naturalmente chiedere aiuto ai piani alti 🙂


Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco